La vera causa del progresso umano

È un vero bahá’í colui che si sforza giorno e notte di progredire lungo il sentiero dell’impegno umano, colui che desidera profondamente vivere e agire per arricchire e illuminare il mondo, la cui ispirazione è l’essenza della Divina Perfezione, il cui scopo nella vita è di operare per il progresso infinito. – ‘Abdu’l-Bahá

di David Langness
Originale in inglese tratto da bahaiteachings.org

Sesta parte delle serie: una nuova era di progresso umano

La vera causa del progresso umano

Pastore kirghiso e la sua mandria – foto di Allan Grey (CC BY-SA 2.0)

È proprio per questo scopo che in ogni epoca e in ogni dispensazione sono apparsi fra gli uomini i Profeti di Dio e i Suoi Eletti e hanno emanato un tale potere che non poteva essere generato altro che da Dio e una potenza che soltanto l’Eterno può rivelare. (Bahá’u’lláh, Spigolature 68)

Dio invia Profeti per l’educazione delle genti e il progresso del genere umano (‘Abdu’l-Bahá, ‘Abdu’l-Bahá in London 42, traduzione personale)

I Profeti sono la causa del miglioramento e del progresso delle nazioni. Essi sono il lievito dell’esistenza e il più grande mezzo per l’apparizione delle scienze e delle arti in questo mondo (‘Abdu’l-Bahá, Star of the West, Volume 4, p. 189, traduzione personale)

I bahá’í credono fermamente nel progresso. Gli insegnamenti bahá’í dicono che ciascuno di noi progredisce spiritualmente in questo mondo per effetto delle sue azioni e dei suoi sforzi, e che anche la razza umana stessa progredisce da uno stato di conoscenza, educazione e comprensione comune al successivo.

Infatti i bahá’í fondano completamente il loro pensiero e le loro credenze sull’ineffabile progresso che la religione esemplifica e dimostra.

Da tempo immemorabile l’umanità ha ricevuto la principale guida morale e spirituale dai Messaggeri e Profeti di Dio. In ogni era e cultura possiamo trovare un leader spirituale che ispirò, creò ed elevò le aspirazioni di quella cultura, riformò i suoi fini e rinvigorì la sua intera vita. Le civiltà del mondo hanno costruito i loro sistemi legali, i loro ordini morali e le loro tradizioni spirituali sugli insegnamenti e gli esempi di quei Messaggeri. Cristo, Mosè, Buddha, Krishna, Abramo, Maometto, ciascuno dei Profeti di Dio creò non solo una comunità religiosa globale ma generò intere civiltà.

I bahá’í credono che queste fonti di ispirazione divina abbiano continuamente aiutato l’umanità a progredire lungo la storia e continueranno a farlo in futuro:

Per ogni era il motore del progresso sono le Manifestazioni di Dio come le vediamo nei suoi Profeti. In qualsiasi nazione e in qualsiasi epoca loro appaiano, essi sono il centro del giorno creativo, come il sole nel mondo materiale è causa di sviluppo per gli esseri materiali, così questi soli spirituali sono causa di sviluppo per il mondo delle menti e delle anime.

Volgiamoci al sole spirituale per ricevere una luce che illuminerà il mondo, così che possiamo essere liberati dalla materia e acquisire qualità celestiali, che questa vita limitata possa unirsi a quella eterna.

L’uomo così adornato progredirà ogni giorno con nuovo vigore, la sua anima diverrà sempre più sensibilizzata e le leggi e i valori del mondo saranno rigenerati con divina convinzione. L’uomo farà vere scoperte, penetrerà i misteri e li rispecchierà fino a diventare l’immagine di Dio. (‘Abdu’l-Bahá, Divine Philosophy 58, traduzione personale)

Gli insegnamenti bahá’í chiamano questo processo di guida continua rivelazione progressiva in quanto rivela e ribadisce il messaggio centrale della fede mentre adegua ogni nuova rivelazione alle esigenze e ai bisogni del tempo:

…le fondamenta della religione di Dio rimangono permanenti e immutate. È questa fondazione immutabile che assicura il progresso e la stabilità del corpo politico e l’illuminazione dell’umanità. (‘Abdu’l-Bahá, Foundations of World Unity 94, traduzione personale)

Questa rigenerazione e rinnovo della realtà fondamentale della religione costituisce il vero e pervasivo spirito della modernità, l’indubbia luce del mondo, il fulgore manifesto del Mondo di Dio, il divino rimedio per i malanni dell’uomo e la grazia della vita eterna per tutta l’umanità. (‘Abdu’l-Bahá, Foundations of World Unity 10, traduzione personale)

Questo tipo di progresso, che rigenera lo spirito e ribadisce i principi divini, conduce l’umanità ad una nuova era, infonde nuova motivazione verso il progresso, offre a tutti una rinnovata fede:

La Fede Bahá’í sostiene l’unità di Dio, riconosce l’unità dei Suoi Profeti e predica il principio dell’uguaglianza di tutta la razza umana. Proclama la necessità e l’inevitabilità dell’unificazione dell’umanità, asserisce che ciò si sta a poco a poco avvicinando e sostiene che solo lo spirito trasformatore di Dio – operante attraverso il Portavoce da Lui scelto – riuscirà alla fine a conseguirla. Essa inoltre raccomanda ai suoi seguaci il dovere fondamentale della libera ricerca della verità, condanna ogni atteggiamento di pregiudizio e superstizione, dichiara che scopo della religione è promuovere l’amicizia e la concordia, proclama l’essenziale armonia tra scienza e religione e considera questa il principale mezzo per la pacificazione e per l’ordinato progresso della società umana. (Shoghi Effendi, Il giorno promesso)

Accettare il nuovo messaggio di Bahá’u’lláh comporta una piena accettazione dell’idea, profondamente spirituale, che l’umanità possa progredire, che il genere umano possa unirsi, che la pace possa essere realizzata e che apparteniamo tutti allo stesso genere umano:

È un vero bahá’í colui che si sforza giorno e notte di progredire lungo il sentiero dell’impegno umano, colui che desidera profondamente vivere e agire per arricchire e illuminare il mondo, la cui ispirazione è l’essenza della Divina Perfezione, il cui scopo nella vita è di operare per il progresso infinito. (‘Abdu’l-Bahá, The Bahá’í World, Volume 1, p. 12, traduzione personale)

Articolo precedente: nessun progresso senza parità tra i sessi

Se questo articolo vi è piaciuto potete ricevere tempestivamente informazioni sui prossimi con i seguenti link: la nostra Newsletter, like sulla nostra pagina Facebook, follow su Twitter

Se ritenete che queste considerazioni possano essere un contributo utile alla riflessione di altre persone condividete l’articolo sui social network usando i pulsanti che trovate qui in fondo.

Queste sono opinioni puramente personali e non rappresentano l’opinione della comunità bahá’í o di qualunque sua istituzione. Gli scritti bahá’í invitano ogni singolo ad una libera ed indipendente ricerca:

O FIGLIO DELLO SPIRITO!
Ai Miei occhi la più diletta di tutte le cose è la Giustizia; non allontanartene se desideri Me, e non trascurarla acciocché Io possa aver fiducia in te. Con il suo aiuto ti sarà possibile discernere coi tuoi occhi e non con gli occhi degli altri, e apprendere per cognizione tua e non con quella del tuo vicino. Pondera ciò nel tuo cuore, come t’incombe d’essere. In verità la Giustizia è il Mio dono per te e l’emblema del Mio tenero amore. Tienila adunque innanzi agli occhi. (Bahá’u’lláhParole Celate, Arabo, n.2)

Print Friendly, PDF & Email
2016-10-30T02:10:01+00:0016 dicembre 2015|Categorie: Spiritualità|Tags: , , , , |

Scrivi un commento

Ricevi aggiornamenti per email

Scrivici

Archivi