Tre principi per creare un nuovo ordine mondiale

…per risolvere i nuovi problemi dell’umanità di oggi la cultura materiale e quella spirituale devono entrambe assumere un approccio inclusivo, globale e internazionale.

di Nader Saiedi
Originale in inglese su bahaiteachings.org

Quarto articolo della serie: Svelare Il segreto della civiltà divina

Articolo precedente: Costruire una società unita rispettosa della diversità

Tre principi per creare un nuovo ordine mondiale

Gli insegnamenti bahá’í propongono molto più di una semplice teoria dell’ordine nella società aggiungendo un altro concetto, altrettanto importante, quello di nuovo ordine mondiale.

Il termine nuovo afferma il concetto di Bahá’u’lláh di cambiamento e progresso storico. Gli insegnamenti bahá’í presentano una visione della società globale completamente nuova e che non è mai stata realizzata o anche solo concepita prima.

I filosofi dell’Illuminismo, si ribellarono al tradizionalismo attaccando le vecchie teorie religiose dell’ordine. Quelle teorie tradizionaliste sostenevano che l’ordine sociale dovesse rimanere immutabile a causa della immutabile volontà di Dio. In altre parole, i capi religiosi affermavano che la religione era necessaria per proteggere le tradizioni del passato e opporsi alle dinamiche storiche.

Il concetto di nuovo ordine mondiale espresso da Bahá’u’lláh è esattamente opposto.

Bahá’u’lláh insegna che la religione deve essere causa di sviluppo spirituale e sociale, cioè di progresso dell’umanità. Secondo la sua concezione ogni età ha i propri problemi e bisogni e, pertanto, gli insegnamenti religiosi devono essere rinnovati ad ogni nuova fase del progresso culturale umano.

I bahá’í ritengono che la volontà di Dio sia in sintonia con il dinamico avanzamento del genere umano verso un’unità e un progresso in continua crescita. Gli insegnamenti di Bahá’u’lláh sulla rivelazione progressiva dicono che l’ordine sociale deve essere orientato dagli insegnamenti religiosi e dalla guida divina ma anche che gli insegnamenti religiosi vengono rinnovati da una nuova rivelazione che corrisponde alle condizioni e alle esigenze dell’umanità nella sua nuova fase di sviluppo. In altre parole la teoria politica e sociale di Bahá’u’lláh combina ordine e progresso. La religione diventa quindi una forza dinamica per l’avanzamento dell’umanità e non una forza reazionaria contro il progresso della civiltà. Bahá’u’lláh ha scritto:

Il Medico Onnisciente ha le dita sul polso dell’umanità. Con la Sua infallibile saggezza identifica la malattia e prescrive il rimedio. Ogni epoca ha il proprio problema e ogni anima la propria particolare aspirazione. Il rimedio necessario al mondo nelle sue attuali afflizioni non potrà mai essere lo stesso che un’epoca futura potrà richiedere. Interessatevi premurosamente delle necessità dell’epoca in cui vivete e accentrate le vostre deliberazioni sulle sue esigenze e necessità. Sappiamo bene che la razza umana è assediata da gravi e innumerevoli afflizioni. La vediamo languire sul letto dell’infermità, crudelmente provata e disillusa. Coloro che sono ebbri di vanagloria s’interpongono fra lei e l’infallibile Medico divino. Guardate come abbiano avviluppato tutti gli uomini, inclusi se stessi, nelle reti dei loro espedienti. Non sanno scoprire la causa dell’infermità e non conoscono il rimedio. Hanno immaginato contorto ciò che è diritto e considerato l’amico un nemico.
Prestate orecchio alla dolce melodia di questo Prigioniero. Sorgete e levate la voce, caso mai coloro che dormono profondamente si risveglino. Dì: O voi che siete come morti! La Mano della munificenza divina vi offre l’Acqua della Vita. Affrettatevi e bevete a sazietà. (Bahá’u’lláhSpigolature 220)

Il linguaggio della teoria sociale descrive abitualmente l’approccio dinamico e storico di Bahá’u’lláh alla realtà sociale con il termine coscienza storica. Pertanto, l’aggettivo nuovo nel concetto di un nuovo ordine mondiale afferma la coscienza storica.

Tuttavia la visione di Bahá’u’lláh risulta più comprensibile quando si presti attenzione al termine centrale della frase nuovo ordine mondiale. Dal momento che la società e la cultura sono fenomeni dinamici e poiché la forma della spiritualità, della cultura e dell’ordine sociale devono corrispondere allo stadio dello sviluppo dell’umanità, l’attuale ordine sociale deve assumere un carattere globale.

Qual è la premessa fondamentale del concetto di Bahá’u’lláh? Qualsiasi azione per superare i grandi problemi che assillano oggi l’umanità deve adottare un approccio globale e un metodo di risoluzione su scala mondiale. In altre parole l’umanità è giunta ad un nuovo stadio in cui le soluzioni nazionalistiche e militaristiche sono divenute inadeguate a risolvere le sfide fondamentali del genere umano nel mondo contemporaneo.

Gli insegnamenti bahá’í affermano che questioni come l’inquinamento ambientale, la fame nel mondo, la guerra nucleare e le disuguaglianze, a livello globale, nelle opportunità di educazione, di occupazione, di reddito e di accesso alle risorse possono essere risolte solo se l’umanità si vede come composta da membri di un’unica famiglia che formano un’unità organica interdipendente. Per questi motivi, Bahá’u’lláh ha sempre dichiarato che la realizzazione dell’unità del genere umano è l’obiettivo finale della sua rivelazione. Egli ha scritto:

I segni della discordia e della malizia appaiono dappertutto, benché tutti gli uomini siano stati creati per l’unione e l’armonia. Il Grande Essere dice: O benamati! È stato innalzato il tabernacolo dell’unione; non vi considerate estranei l’uno all’altro. Siete frutti di un unico albero e foglie di un solo ramo. (Bahá’u’lláhTavole 147)

Questo senso generale della visione di Bahá’u’lláh afferma contemporaneamente tre principi per la rigenerazione di un sistema sociale giusto e progressivo, per la creazione di un nuovo ordine mondiale:

In primo luogo, la cultura materiale e la cultura spirituale devono essere in armonia.

In secondo luogo, sia gli aspetti materiali che quelli spirituali della cultura devono essere dinamici, progressivi e corrispondenti allo stadio dello sviluppo umano e alle esigenze specifiche dell’umanità nelle varie fasi della sua civiltà.

Terzo, per risolvere i nuovi problemi dell’umanità di oggi la cultura materiale e quella spirituale devono entrambe assumere un approccio inclusivo, globale e internazionale.

Il complesso di questi tre principi per la creazione di un nuovo ordine mondiale fornisce una sintesi del messaggio di Bahá’u’lláh.

Articolo successivo: Una nuova visione spirituale per curare una cultura corrotta

Se questo articolo vi è piaciuto potete ricevere tempestivamente informazioni sui prossimi con i seguenti link: la nostra Newsletter, like sulla nostra pagina Facebook, follow su Twitter.

Se ritenete che queste considerazioni possano essere un contributo utile alla riflessione di altre persone condividete l’articolo sui social network usando i pulsanti che trovate qui in fondo.

Queste sono opinioni puramente personali e non rappresentano l’opinione della comunità bahá’í o di qualunque sua istituzione. Gli scritti bahá’í invitano ogni singolo ad una libera ed indipendente ricerca:

O FIGLIO DELLO SPIRITO!
Ai Miei occhi la più diletta di tutte le cose è la Giustizia; non allontanartene se desideri Me, e non trascurarla acciocché Io possa aver fiducia in te. Con il suo aiuto ti sarà possibile discernere coi tuoi occhi e non con gli occhi degli altri, e apprendere per cognizione tua e non con quella del tuo vicino. Pondera ciò nel tuo cuore, come t’incombe d’essere. In verità la Giustizia è il Mio dono per te e l’emblema del Mio tenero amore. Tienila adunque innanzi agli occhi. (Bahá’u’lláhParole Celate, Arabo, n.2)

Print Friendly, PDF & Email
di | 2017-12-17T05:49:18+00:00 8 settembre 2017|Categorie: Società|Tags: , , , |

Scrivi un commento

Ricevi aggiornamenti per email

Scrivici

Archivi